News

Come si fa a pensare pulito

“Scusa a papà vuoi ripetere quello che hai detto a tuo fratello?”

“No”.

“Guarda che ho sentito bene, credo proprio che quella sia una parolaccia”.

“E’ colpa sua”.

“Non ho capito, tu dici una brutta parola e la colpa è sua?”

“Ha iniziato prima lui”.

“Sì, ma è stata la tua bocca a pronunciarne una, come mai?”

“Non lo so”.

“Te lo dico io: quando fai un brutto pensiero su qualcuno quello si trasforma in un aggettivo poco felice e quando nella testa quei pensieri si sommano dalla bocca usciranno solo delle parolacce”.